Omicidio La Rosa, chiesto il processo per madre e figlio

61

Il procuratore aggiunto Eugenio Fusco ha chiesto il rinvio a giudizio per Raffaele Rullo e la madre Antonietta Biancaniello,  per la morte di Andrea La Rosa, l’ex calciatore del Brugherio calcio ritrovato nel dicembre del 2017 in un fusto di benzina nel bagagliaio dell’auto della donna. Oggi in udienza preliminare, il pm ha chiesto il processo per i due, davanti al gup di Milano Stefania Pepe. La Rosa, è emerso dalle indagini, era ancora vivo mentre si trovava nel bidone di gasolio in cui era stato spinto, dopo essere stato narcotizzato e dove poi è morto soffocato per avere inalato i fumi dell’acido. Il movente dell’omicidio sarebbe legato al denaro prestato da La Rosa a Rullo e alla paura dei due presunti killer che il giovane denunciasse i raggiri da loro compiuti  ai danni delle assicurazioni di auto.  Il prossimo 29 ottobre il Gup si pronuncerà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.