Meteo, arriva il ciclone mediterraneo

182

CICLONE MEDITERRANEO IMMINENTE SULLO IONIO – “Anche le ultime emissioni modellistiche confermano la formazione di un ciclone simil tropicale sul Mediterraneo nelle prossime ore, che potrebbe diventare anche un Medicane ( abbreviativo di uragano mediterraneo, Mediterranean Hurricane )” – lo confermano gli esperti di 3bmeteo.com che spiegano – “il vortice si intensificherà sullo Ionio, spostandosi entro sabato sulla Grecia, dove sono attese condizioni di maltempo anche severo con piogge intense ma soprattutto venti molto forti: le raffiche potranno superare i 100-120km/h con violente mareggiate e onde anche di oltre 9 metri al largo.”

SUD ITALIA APPENA LAMBITO – “Il Sud Italia dovrebbe essere appena lambito con qualche pioggia sui versanti ionici, specie di Calabria e Sicilia, ma soprattutto venti sostenuti” – proseguono da 3bmeteo.com – “in particolare proprio sui versanti ionici sono attese raffiche di grecale superiori anche ai 60-70km/h con mari molto mossi o agitati”

WEEKEND NUOVO CALO DELLE TEMPERATURE – “Il fine settimana trascorrerà con tempo in prevalenza soleggiato su gran parte dell’Italia, salvo qualche nota instabile sulle Isole Maggiori e un po’ di nuvole sul Nordovest. Tuttavia entrerà nuovamente aria più fredda dai Balcani, che porterà a un nuovo generale calo delle temperature più sensibile al Nord e lungo i versanti adriatici, dopo la temporanea ripresa di venerdì” – concludono da 3bmeteo.com

Commenti FB
Articolo precedenteC’era una volta la Provincia.
Articolo successivoTiromancino, esce il nuovo album “Fino a qui”
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.