Quella che in fondo non frega niente di quello che succede all’angolo della strada.

Leggete oggi Elisabetta De Andreis sul Corriere della Sera. Uno di quegli articoli che non si possono ignorare. Dietro a un supermercato ci sono famiglie, e bambini, nomadi. I bimbi non vanno a scuola. Nessuno dice niente. Dormono in mezzo alla strada. Pensateci razionalmente. E’ più importante un’automobile in divieto di sosta o un bambino che non va a scuola? E allora come è possibile che se lasci un’auto in sosta vietata ti prendi subito la multa e qui c’è gente che vive in mezzo alla strada, con bimbi che non vanno a scuola, e nessuno dice niente. E’ una cosa logica. Si badi bene. Qui non si polemizza sul fatto che siano rom oppure no. Per me i rom che non vogliono integrarsi sono un problema e neppure irrilevante. Ma qui si parla di bambini che non vanno a scuola. Pensateci: auto in sosta contro bambino. Intanto, a poca distanza, la settimana della moda. Genera fatturato. Quella è importante. In periferia, intanto, succeda quel che succeda. Tanto non siamo neppure al dopo di me il diluvio: qui l’acqua è già alta.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.