Minato da tempo nella salute, da consueti mali ostici da gestire, all’età di 66 anni ci ha lasciato Frate Claudio Canali, cantante, flautista e autore del Biglietto Per l’Inferno, gruppo lecchese che nel ’74 ha partorito uno degli album più importanti del Rock italiano di ogni tempo.
Si era da decenni ritirato presso un eremo in provincia di Lucca, per condurre un’esistenza monastica, quasi paradossale se si pensa che abbia in giovane età “rischiato” di diventare una rockstar…

Un pensiero postato da Mox Cristadoro (Radio Lombardia – Linea Rock), amico e fan del gruppo:
“È un rammarico postare una notizia funesta che riguarda in pieno l’immagine iconica sulla copertina di un libro che ho avuto il privilegio di scrivere in questi tempi (I 100 Migliori Dischi del Progressive Italiano)…non è dato di saperlo, ovviamente, ma egli di certo non avrà un Biglietto per l’Inferno…
Ciao Claudio, buon viaggio e grazie di tutto… ”

Domani 29 agosto, il funerale a Minucciano, ove risiedeva.

 

È un rammarico postare una notizia funesta che riguarda in pieno l'immagine iconica sulla copertina di questo…

Publiée par I 100 Migliori dischi del Progressive italiano sur Mardi 28 août 2018

 

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.