“Urbania. Uno sguardo sul futuro della città” questo è il titolo della seconda edizione della Milano Arch Week. La manifestazione dedicata all’architettura si svolgerà dal 23 al 27 maggio in diverse zone della città. Un programma ricco di conferenze, workshop, installazioni, mostre, performance ed eventi aperti alla cittadinanza per riflettere insieme sul futuro della città e sulle dinamiche dell’architettura contemporanea.

Durante questi giorni si potrà partecipare a incontri con i grandi nomi dell’architettura e con giovani architetti emergenti presso il Politecnico, la Triennale e la Fondazione Feltrinelli, che sono partner del Comune di Milano per la manifestazione. Mercoledì 23 maggio alle 19, si inizierà con le conferenze di Massimiliano Fuksas e di Alberto Campo Baeza.
Per ulteriori dettagli sul programma si può consultare il sito www.milanoarchweek.eu

Commenti FB
Articolo precedenteEvaso detenuto a rischio radicalizzazione
Articolo successivoC’era una volta uno spazio nel quale si parlava di politica
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.