Notte violenta a Milano, i due marocchini restano in carcere

222

Il gip di Milano Anna Laura Marchiondelli ha disposto il carcere per i due marocchini responsabili delle quattro rapine, due avvenute a Cinisello e due a Milano, durante le quali è stato ucciso un cittadino del Bangladesh, impiegato come cameriere in un noto bar del centro, e sono stati feriti un senzatetto italiano e una studentessa inglese. Per il giudice il due “sono molto pericolosi” e non hanno esitato “ad agire con estrema violenza”. Durante l’interrogatorio di garanzia, sabato scorso, i due arrestati si sono accusati vicendevolmente. Abderahim Anass ha ammesso la rapina di Cinisello, quella nel corso della quale è stato gravemente ferito un trentenne che vive per la strada dopo aver ricevuto lo sfratto, scaricando la responsabilità delle altre aggressioni sul Saad Otmani. Otmani invece ha raccontato di aver agito insieme al connazionale.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.