Secondo appuntamento della rassegna di narrazione e contaminazione Talkin’Menotti 2018
Enzo Iacchetti tra musica, parole e rabbiosa tenerezza; dal 12 al 14 aprile 2018 Parmaconcerti presenta Enzo Iacchetti In LIBERA NOS DOMINE, regia Alessandro Tresa, canzoni dal vivo di E. Jannaci, F. Guccini, G. Faletti, G. Gaber, E. Iacchetti musiche originali di Enzo Iacchetti, progetto illuminotecnico Valerio Tiberi, scenografia e installazioni virtuali Gaspare de Pascali con l’aiuto dei suoi amici Giobbe Covatta, Alberto Patrucco, Giorgio Centamore,Francesco Freyrie.

Il nuovo spettacolo di Enzo Iacchetti esprime il desiderio di comunicare parole e musiche nel puro stile Teatro-Canzone. Solo in scena, Iacchetti è prigioniero dell’attualità e vuole liberarsi dai dubbi che lo affliggono sul progresso, sull’amore, sull’amicizia, l’emigrazione e la religione offrendoci un’ultima ipotesi di Rivoluzione.
Affronta con ironia e provocazione la sua prigionia facendo ridere, ma soprattutto emozionare, con la rabbiosa delicatezza con cui cerca di salvarsi. Ce la farà o sarà soltanto un grido di speranza?
Iacchetti si stacca dal cabaret per arrivare a maturare considerazioni che lo allontanano da come lo conosciamo in tv.


BIGLIETTERIA TEATRO MENOTTI
Via Ciro Menotti 11, Milano – tel. 02 36592544 – biglietteria@tieffeteatro.it
PREZZI – intero 28.00 € + 1.50 € prevendita – ridotto over 65/under 14 – 24.00 € + 1.50 € prevendita

ORARIO BIGLIETTERIA Dal lunedì al sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00 domenica ore 14.30 | 16.30 solo nei giorni di spettacolo

ORARIO SPETTACOLI martedì, giovedì e venerdì ore 20.30 , mercoledì e sabato ore 19.30 (eccetto le prime ore 20.30), domenica ore 16.30, lunedì riposo.

Commenti FB
Articolo precedenteCani gettati tra i rifiuti, uno ce la fa, l’altro no
Articolo successivoTrenord, 415 milioni per il rinnovo di 700 carrozze in tre anni
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.