Milano Marathon, al via domani 7mila corridori

302

Oltre 6.900 corridori alla maratona, più di 3.100 staffette che partecipano alla Relay Marathon, la corsa non competitiva a favore di organizzazioni no profit, più di 10.000 partecipanti oggi alla Bridgestone School Marathon. Sono i numeri della EA7 Milano Marathon illustrati oggi in occasione della presentazione dei Top Runner EA7 Milano Marathon 2018, al Marathon Village di via Gattamelata. Al Village maratoneti e staffettisti possono ritirare fino alle 19 di oggi i pettorali per partecipare alla 18esima edizione della manifestazione, mentre alle 10 di stamani ha preso il via la quarta edizione di Bridgestone School Marathon, l’evento dedicato ai bambini, ai ragazzi e ai loro accompagnatori: 10.000 i piccoli runner impegnati nella corsa di quasi tre chilometri all’interno del quartiere CityLife. Svelata intanto stamani nella sede del Marathon Village la rosa dei top runner che domani alle ore 9 si presenterà al via. A tenere alta la bandiera italiana, si presenteranno domani all’appuntamento milanese Rosalba Console (pettorale F7), classe 1979, forte di quattro titoli italiani sulla mezza maratona (2003-2009-2010-2016) e due titoli sui 10mila metri (2008-2016). Fatna Maraoui (pettorale F5) atleta dell’Esercito italiano, classe 1977, tornerà a correre la Milano Marathon: “Due anni fa a Firenze sono arrivata seconda con 2h30’. La gara di domani sarà una grande conferma per me, per arrivare a qualificarmi agli europei“. Tra le favorite le tre keniote Sheila Chepkech (pettorale F1), classe 1990, vincitrice della scorsa edizione dove ha anche ottenuto il suo personal best, Lucy Wangui Kabuu (pettorale F2), classe 1984, e Vivian Jerono Kiplagat del 1991 (pettorale F3).
In campo maschile si contenderanno la vittoria, con il pettorale numero 1, i kenioti Edwin Koech (classe 1992), medaglia d’oro lo scorso anno, Justus Kipkosgei Kimutai (classe 1993) con il pettorale numero 3 e il giovanissimo etiope Tura Seifu Abdiwak (classe 1997), pettorale numero 2, accreditato di un best time di 2h 04’ 44’ e quindi atleta più veloce di sempre a correre una maratona italiana. Alla consegna ufficiale dei pettorali, Paolo Bellino, direttore generale RCS Sport, ha espresso soddisfazione e entusiasmo per l’ennesimo successo della manifestazione che quest’anno ambisce ad abbattere il record delle 2 ore e 7 minuti: “La nostra maratona – si legge in una nota – diventa maggiorenne, sono 18 anni che abbiamo intrapreso questo sfidante percorso insieme ai nostri partner, alle istituzioni e alla municipalità. Alla vigilia dell’evento, i numeri dell’edizione 2018 sono decisamente positivi: abbiamo cominciato oggi con la Bridgestone School Marathon, ed è stata un’idea vincente quella di farla diventare un evento a sé dedicato ai più piccoli, con oltre 10mila partecipanti. La staffetta benefica Europ Assistance Relay Marathon è arrivata a circa 3.100 team, mentre i maratoneti sfiorano le 7.000 unità, un grande risultato che segna un trend positivo di crescita di circa il 15%. Il nostro obiettivo per i prossimi anni è arrivare a quota 10.000”. Alla cerimonia di presentazione anche il vicepresidente vicario Fidal, Vincenzo Parinello: “Domani sarà un giorno di grandi maratone in Italia, due intere città, Milano e Roma, sono pronte a correre. La Federazione ha scelto di dare massima libertà agli organizzatori nella scelta della data. Mi piace ricordare che l’anno scorso la maratona milanese è stata la più veloce mai corsa su suolo italiano e questo lo prendo come elemento di buon auspicio per gli atleti”.Presente alla conferenza stampa anche l’assessore allo sport e al tempo libero del Comune di Milano Roberta Guaineri: “Spero che batteremo di nuovo il record di velocità, per Milano sarebbe un’altra vittoria. La maratona rappresenta un evento internazionale, in più è una manifestazione importante che coinvolge non solo i runner, ma tutta la cittadinanza e soprattutto le famiglie”. Spiega il responsabile Mass Events RCS Active Team – RCS Sport e direttore di Milano Marathon Andrea Trabuio: “Quest’anno abbiamo dedicato grande attenzione al tema della sicurezza. La partenza sarà alle 9, in anticipo di mezz’ora rispetto al 2017, per la maratona e alle 9.45 per la staffetta. Per tutti coloro che non potranno respirare con noi l’atmosfera di una grande gara, EA7 Emporio Armani Milano Marathon andrà in onda su FOX Sports, che quest’anno trasmetterà la nostra manifestazione anche in Asia e in Australia”. Federico Rosa, direttore di Gara, ha presentato gli atleti favoriti e si è detto positivo sulla competizione di domani: “A Milano gli atleti hanno sempre fatto bene, restando sotto le 2h10’. In questa edizione punteremo molto sulle donne e cercheremo di abbassare ancora di più i tempi”.
A chiudere la presentazione l’intervento del maratoneta italiano Danilo Goffi che domani metterà a disposizione degli atleti amatoriali la sua esperienza di grande campione. In collaborazione con il gruppo podistico almostthere, infatti, Goffi coordinerà un gruppo di pacer con particolare attenzione alla fascia oraria compresa tra le 2h 35’ e le 2h 55’, mentre l’ormai tradizionale gruppo coordinato da Renzo Barbugian si occuperà dei tempi tra le 3 ore e le 6 ore. EA7 Emporio Armani Milano Marathon prenderà il via domani alle ore 9 da Corso Venezia. Alle ore 9.45, avrà inizio la staffetta benefica Europ Assistance Relay Marathon.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.