Vortice freddo, maltempo verso il Centrosud con neve a bassa quota

172

“Il Mediterraneo sforna una nuova perturbazione legata ad un vortice ciclonico, che rinnoverà condizioni di maltempo questa volta soprattutto al Centrosud” – lo conferma il meteorologo di3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “fino a mercoledì piogge e rovesci colpiranno soprattutto il medio versante adriatico e il Sud, con locali temporali e grandinate; precipitazioni anche sulle centrali tirreniche, specie Lazio, ma in esaurimento a partire dalla Toscana. Giovedì ancora maltempo al Sud mentre la situazione andrà migliorando al Centro. Per il Nord invece si profila una tregua, dopo i residui rovesci di martedì, con sole prevalente e tempo in prevalenza asciutto per diversi giorni.”

NEVE A QUOTE BASSE, ANCHE SULLE AREE TERREMOTATE – “L’arrivo di aria fredda dal Nord Europa favorirà anche neve a quote basse” – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – “dapprima al Centro con fiocchi in collina tra Toscana, Umbria, Marche, entro mercoledì sera anche sull’Abruzzo. Neve inizialmente a quote elevate al Sud ma in calo fino a 500-1000m entro giovedì mattina, anche più in basso tra Campania, Lucania, Gargano e Molise. Neve dunque possibile in località come Urbino, L’Aquila, Campobasso e purtroppo anche nelle aree terremotate, dove tra l’altro le nevicate potrebbero risultare anche copiose. Attesi infatti accumuli fino 30-40cm se non oltre sull’Appennino marchigiano e abruzzese anche a quote basse, oltre 20-30cm su dorsale campana, Sila e Pollino in genere dai 1100-1200m di quota”.

CLIMA FREDDO E VENTOSO, GELATE TARDIVE – “Le temperature saranno in generale calo non solo al Nord ma anche al Centrosud, dove si perderanno fino a 8-10°C in particolare sui versanti adriatici. Le temperature si porteranno ampiamente sotto le medie del periodo, su valori più invernali che primaverili, tanto che giovedì su gran parte dello Stivale si potrebbero non superare i 10-12°C, mantenersi anche sotto i 7-8°C sulle adriatiche. Saranno inoltre possibili gelate tardive anche in pianura al Nord e sulle aree interne del Centro nottetempo e al primo mattino, mentre laddove ci saranno le schiarite il sole marzolino riuscirà a garantire un po’ di tepore”

INSTABILITA’ SINO A FINE MESE – “Il trend instabile e a tratti freddo proseguirà con tutta probabilità almeno sino a fine mese, in prossimità delle festività pasquali. Nuove perturbazioni sono attese con fasi piovose alternati a pause asciutte e soleggiate, con clima a tratti freddo e sotto media ed episodi nevosi anche a quote medio-basse” – concludono da 3bmeteo.com

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.