Home Spettacolo Il Blue Note festeggia i 15 anni con un Flash Mob in...

Il Blue Note festeggia i 15 anni con un Flash Mob in Galleria

Oggi pomeriggio ( giovedì 15 marzo) BLUE NOTE MILANO ha festeggiato a sorpresa i suoi primi 15 anni di attività con un FLASH MOB all’interno della Galleria Vittorio Emanuele II con la partecipazione dell’Italian Gospel Choir, 110 coristi che si sono dati appuntamento da tutta Italia per celebrare questo importante anniversario del jazz club milanese.

 

«Per celebrare i 15 anni di Blue Note Milano abbiamo voluto lasciare il segno – affermano ANDREA DE MICHELI e LUCA ODDO, rispettivamente Amministratore Delegato e Presidente di Casta Diva Group, azienda proprietaria di Blue Note Milano – Ben 110 coristi provenienti da tutta Italia si sono riuniti in Galleria Vittorio Emanuele per un emozionante flash mob coordinati da Francesco Zarbano, Presidente e Direttore Artistico del prestigioso Italian Gospel Choir® che rappresenta l’Italia nella musica Gospel».

“È la terza volta che collaboriamo con Blue Note Milano – dichiara FRANCESCO ZARBANO, Presidente e Direttore Artistico dell’Italian Gospel Choir® – Siamo onorati di aver preso parte anche a una ricorrenza così importante come #celebrate15».  L’Italian Gospel Choir si esibierà al Blue Note Milano venerdì 30 marzo.

 

Commenti FB
Articolo precedenteMunicipio 5, consigliere Lega passa a Forza Nuova
Articolo successivoSicurezza, Scavuzzo, rafforzeremo la presenza nelle periferie
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version