In occasione dell’anniversario della morte di Stanley Kubrick – scomparso il 7 marzo del 1999, congedandosi con l’ultimo capolavoro ‘Eyes wide shut’ – la casa d’aste torinese Bolaffi ha presentato questa mattina, nella sede di via Manzoni a Milano, la più importante raccolta di memorabilia del regista. Una collezione di 55 oggetti, di proprietà di Emilio D’Alessandro (suo assistente dal ‘71 fino alla morte) sarà battuta all’asta il prossimo 27 marzo, a Torino. Tra i pezzi più importanti il ciak di Eyes Wide Shut (base d’asta 5mila euro), il cappotto e l’orologio indossati da Tom Cruise sul set; e ancora la giacca in velluto bordeaux di Jack Torrance in Shining (10mila euro), i portachiavi delle stanze dell’Overlook Hotel (base mille euro) e diversi oggetti di scena provenienti dai set di altre pellicole storiche come Arancia Meccanica e Full Metal Jacket.

Gli oggetti all’asta il prossimo prossimo 27 marzo, a Torino (Foto Omnimilano)

Gli oggetti all’asta il prossimo prossimo 27 marzo, a Torino (Foto Omnimilano)
Commenti FB
Articolo precedentePaolo VI sarà proclamato Santo
Articolo successivo“Impressionismo e avanguardie” a Palazzo Reale
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.