I primi a parlare dal comitato di Giorgio Gori in corso Buenos Aires a Milano, sono i vertici del Pd lombardo e milanese, Alessandro Alfieri e Pietro Bussolati. A livello nazionale, ha spiegato Alfieri i dati dicono “con chiarezza che abbiamo perso. È una sconfitta cocente”, ha ribadito il segretario dem dicendosi dispiaciuto per militanti e  candidati complimentandosi con chi invece ha conquistato un seggio. “Rispetto ad altre realtà – ha continuato – qui a Milano il Pd tiene più che altrove” ha aggiunto, pur essendo “consapevoli che non tutto ha funzionato”. “Le esperienze di di buon governo sul territorio sono il punto di partenza: c’è delusione, ma va rinviata velocemente” per “ripartire”, ha concluso.  Per quanto riguarda eventuali dimissioni nel Pd lombardo: “Ho l’impressione che in questo momento ci sia bisogno di serietà alla guida del lavoro da fare sul territorio” ha spiegato Alfieri e “c’è bisogno di continuità nel lavoro che stiamo facendo. Io e Pietro Bussolati siamo al termine del mandato e abbiamo intenzione di guidare il partito in questa fase difficile”, ha concluso il segretario reggioanle.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.