Ginnastica Ritmica, a Desio Italia vs Spagna

467

Il 2018 si apre con una interessante gara al Palazzetto di Desio con le migliori ginnaste
della Spagna e dell’Italia in pedana per una sfida internazionale.  Un’occasione per poter assistere a questo evento e soprattutto di poter ammirare gli esercizi delle migliori azzurre: dalle nostre Farfalle alle individualiste come Agiurgiuculese, Baldassarri e Russo.  “Il giorno 3 marzo ospiteremo la Spagna per il 6° trofeo Città di Desio. La Squadra della Penisola Iberica oltre ad avere ottenuto la medaglia d’argento a nell’ultima Olimpiade è anche l’unica ad aver vinto la medaglia d’oro battendo la Russia alla prima partecipazione della Ginnastica Ritmica alle Olimpiadi. Questo dimostra quanto l’incontro sia di alto livello tra le due Nazione che si incontreranno. In qualità di Società Organizzatrice siamo molto contenti di questa opportunità, un incontro che darà uno spettacolo di altissimo livello. Lo spiega il Vice Presidente della San Giorgio ’79 Edoardo Caspani che aggiunge: “Questo evento si inserisce in diverse manifestazioni che si terranno presso il PalaBancoDesio di Desio per il 2018 in vista dell’anno prossimo, dove la società San Giorgio ’79 compirà 40 anni. Anni in cui siamo cresciuti e che ci hanno dato tante soddisfazioni, sia dal punto di vista sportivo che umano, grazie alle tante ginnaste nazionali che abbiamo avuto il piacere di avere tra le nostre tesserate. Tanti titoli vinti e tante soddisfazione nell’organizzazione di grandi eventi sportivi – aggiunge Caspani -. Siamo fiduciosi per il futuro della disciplina sportiva e la nostra volontà è quella di proseguire sullo spirito che ha dato vita a questa società fin dai suoi esordi”.

Commenti FB
Articolo precedenteFreddo, trovato clochard morto vicino alla stazione Centrale
Articolo successivoSala, convincere i senzatetto ad accettare aiuto
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.