Turismo invernale, crescono le presenze sulle nevi lombarde

584
Foto: Radio Lombardia
“La Lombardia e’ tra le mete italiane preferite per il turismo invernale, segue il  Trentino Alto Adige. Le abbondanti nevicate hanno contribuito a far registrare, nella prima parte della stagione invernale, numeri positivi importanti dall’Alta Valtellina, con in testa Livigno (foto) e Bormio, passando per Valmalenco e Aprica fino a Madesimo”. Sono  alcuni dei dati sulla stagione invernale elaborati da Lombardia  Speciale, Ufficio studi della Regione Lombardia “I rilevamenti  delle presenze nelle strutture alberghiere ed extra alberghiere  dell’Amministrazione Provinciale di Sondrio, settore Turismo,  indicano nel solo mese di dicembre 2017 un incremento delle  presenze nell’Alta Rezia del 7 per cento, pari a 16.644 turisti in  piu’ rispetto allo stesso periodo del 2016 per un totale di  254.435 persone contro le 237.791 del 2016. Dati a cui vanno  sommati i visitatori giornalieri. In testa tra le localita’  lombarde del turismo invernale – continua la nota di Lombardia  Speciale – Livigno con quasi 180mila presenze, +16,2 per cento  rispetto a dicembre 2016, seguito da Bormio (46.776, +9,6%) e  Santa Caterina (20.474, +19,2%). Ottime le performance di tutte le  localita’ sciistiche della regione anche durante le festivita’ natalizie: un’indagine del Centro studi della Cna stima che tra Natale e l’Epifania in Lombardia le presenze siano aumentate
rispetto all’anno precedente del 17 per cento. A fare meglio e’ solo il Trentino Alto Adige (+19%), mentre il Piemonte si colloca  al terzo posto con un +16 per cento, seguito da Valle d’Aosta  (+14%), Friuli Venezia Giulia (+13%), Veneto (+11%) e le regioni  appenniniche, con Toscana, Emilia-Romagna, Abruzzo e Lazio (+10%  complessivo)”.
Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.