Treno deragliato, fuori dai binari per 2 km poi il disastro

1872

“Prematuro stabilire se il cedimento della rotaia sia stato la causa o l’effetto dell’interazione ruota-rotaia. Le indagini sono in corso” e anche “prematuro” stabilire la dinamica ma “l’incidente è avvenuto a circa due chilometri e 300 metri dal punto in cui ci troviamo adesso, prima dei marciapiedi della stazione di Pioltello”. Lo ha detto ai giornalisti sul luogo dell’incidente ferroviario a Pioltello Vincenzo Macello, direttore territoriale e produzione Lombardia di Rfi.  Il dirigente ha sostenuto che la linea “non è stressata” e che “la manutenzione viene fatta, i nostri uomini e mezzi secondo le procedure e i cicli di manutenzione, sono sempre a vigilare sulla sicurezza e la manutenzione dell’infrastruttura”.

Il ministro dei Trasporti Graziano Delrio sarà oggi alle 16 in prefettura a Milano, in corso Monforte, per un vertice con le autorità sull’incidente ferroviario di oggi tra Pioltello e Segrate.

“Le immagini sono veramente tragiche. E’ brutto dire che è andata quasi bene, perché i morti potevano essere molti di più”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, arrivato sul luogo dell’incidente ferroviario a Pioltello.

“Non c’è più tempo da perdere a questo punto. La mio posizione sarà questa”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, arrivato sul luogo dell’incidente ferroviario a Pioltello. “Da queste disgrazie purtroppo bisogna trarre lezioni”, ha aggiunto confermando l’incontro in prefettura questo pomeriggio con il ministro Graziano Delrio, i responsabili delle ferrovie, il prefetto Luciana Lamorgese e il presidente della Regione Roberto Maroni. “Da qui bisogna ripartire: è importantissima la sicurezza sul lavoro, e la sicurezza di coloro che vanno a lavorare altrettanto”, ha detto.

“Il vagone è uscito dal binario e dopo l’urto con un palo si è accartocciato. In quel punto si è concentrata la maggior parte delle operazioni di soccorso e il maggior numero di feriti”. Il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Gaetano Vallefuoco.

(omnimilano)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.