Renzi, no promesse da Babbo Natale. Pd, ecco i candidati al Pirellone

1014
Il segretario del Pd Matteo Renzi all'incontro "Il futuro si chiama Stati Uniti d'Europa" organizzato dagli europarlamentari di Pd-S&D, al Palazzo del Ghiaccio (Foto Omnimilano)

Il centrodestra è quella coalizione che “in questa città, capitale economica e del volontariato, e in “La destra è guidata dai populisti, ogni voto dato al fronte della destra è un voto che allontana Italia dall’Europa”. Lo ha detto il leader del Pd, Matteo Renzi, intervenendo ad un’iniziativa sull’Europa a Milano. “Agli amici del Partito Popolare Europeo dico che la coalizione di centrodestra non è guidata dal Partito Popolare Europeo e da moderati – ha continuato – basta vedere come si sono divisi i seggi uninominali per capire che la maggioranza ce l’hanno forze populiste di Salvini e Meloni. Non c’è una leadership moderata in Italia”, ha concluso. Regione presenta un candidato che parla di razza bianca. Caro leghista padano non c’è la razza bianca o padana, c’è la razza umana a cui apparteniamo tutti noi”. Cosi il segretario del Pd Matteo Renzi ha commentato la coalizione del centrodestra per le prossime elezioni sostenendo che non sia una coalizione moderata. Lo ha spiegato intervenendo ad una iniziativa sull’Europa organizzata dagli eurodeputati del Pd a Milano.  Secondo Renzi, alle elezioni “i cittadini ci credono sempre meno” perché “vedono campagne elettorali piene di promesse farneticanti”. “Neanche la lista della spesa di Babbo Natale è cosi piena di regali” come quelle dei competitor e che le altre coalizioni “stanno offrendo ai cittadini. Sembra la campagna elettorale della Lapponia non dell’Italia”, ha continuato l’ex presidente del Consiglio. “Di fronte a questo noi abbiamo scelto la strada difficile della serietà e della responsabilità. Abbiamo scelto di non fare l’elenco della spesa e un libro dei sogni”. Ma ha aggiunto “non rinunceremo mai alla dimensione politica del sogno” e “per noi il sogno parte dall’idea di futuro dell’Europa”, ha detto ancora. “La destra è guidata dai populisti, ogni voto dato al fronte della destra è un voto che allontana Italia dall’Europa”. Questo un altro passaggio dell’intervento di Renzi. “Agli amici del Partito Popolare Europeo dico che la coalizione di centrodestra non è guidata dal Partito Popolare Europeo e da moderati – ha continuato – basta vedere come si sono divisi i seggi uninominali per capire che la maggioranza ce l’hanno forze populiste di Salvini e Meloni. Non c’è una leadership moderata in Italia”, ha concluso.

Giorgio Gori alla presentazione di Lombardia Progressista

“La stragrande maggioranza degli elettori di sinistra saranno con noi, quelli di Campo progressista che avranno anche una lista grazie all’impegno di Giuliano Pisapia, di Chiara Cremonesi e altri che hanno lavorato con noi sui contenuti come era giusto fare, ma io penso che anche gli elettori di Liberi e Uguali che sanno esattamente qual è la partita in gioco e che abbiamo l’opportunità di archiviare erotti anni di governo di destra in Lombardia e non si pongono il dubbio se il mio slogan sia in sufficiente discontinuità. Dall’altra parte c’è un signore che si chiama Fontana e che parla di razza bianca, di cosa stiamo parlando”. Così Giorgio Gori, candidato del centrosinistra alle elezioni regionali, arrivando all’incontro per la presentazione della lista Lombardia Progressista.

Il Partito Democratico chiude la lista dei candidati alle Regionali lombarde. I nomi

La Direzione metropolitana del Pd, ieri ha approvato la proposta di candidati nella lista del Partito Democratico alle elezioni regionali, che sarà integrata da quattro nomi indicati dal partito regionale. Lo riferisce una nota. Su proposta del segretario regionale Alessandro Alfieri, il segretario metropolitano Pietro Bussolati, prosegue la nota, sarà capolista, portando nella sfida per la Lombardia il grande impegno di mobilitazione e presenza sul territorio svolto dal partito metropolitano in questi anni. Per il periodo elettorale Paolo Razzano, coordinatore della segreteria, assumerà la funzione di segretario reggente. Questa la lista dei candidati PD alle elezioni regionali Uomini: Stefano Bassi, Carlo Borghetti, Pietro Bussolati, Gabriele Colombo, Alberto Fulgione, Alessandro Giungi, Fabio Pizzul, Roberto Sanna, Alfredo Zini, Dieng Pap, Charles Niramjan Modarage. Donne: Paola Bocci, Lorena Croatto, Anna De censi, Kaoter El Bohumi, Nadira Haraigue, Isabella Ippolito, Piera Landoni, Simona Piccolo, Lucia Rocca, Carmela Rozza, Marisa Sestagalli. (Omnimilano)

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.