Attilio Fontana al Pirellone, è il candidato del centrodestra (video)

571
Attilio Fontana oggi al Pirellone (Foto Omnimilano)

“Non so perché mi abbiano scelto, mi illudo che lo abbiamo fatto perché mi ritengono capace. Se poi ci sono altre questioni non lo so”. Così Attilio Fontana commenta, a margine di un incontro al Pirellone, la decisione del centrodestra di sceglierlo come candidato governatore. Al termine della riunione con gli assessori e l’attuale governatore Roberto Maroni, l’ex sindaco di Varese ha spiegato che “sono molto contento e da oggi inizio a lavorare seriamente: ho incontrato gli assessori, oggi incontrerò alcuni consiglieri per capire quali sono i problemi risolti e quelli da risolvere. Ho iniziato a conoscere i dossier relativi alle attività che sono state fatte e abbiamo iniziato ad affrontare anche le cose nuove che dovremmo mettere in campo. Sicuramente il tempo è un po’ poco ma correremo un po’ di più”.
È stato il leader della Lega Matteo Salvini a chiamare Attilio Fontana “i primi giorni dell’anno” per chiedergli di candidarsi a governatore della Lombardia e “non sono svenuto perché ho un certo autocontrollo”, ha scherzato lo stesso Fontana con i cronisti. L’ex presidente del consiglio regionale e sindaco di Varese ha parlato di “clima positivo” all’interno della Lega con “grande entusiasmo e voglia di fare”. Fontana dopo gli incontri di stamani si recherà ad Arcore per incontrare Silvio Berlusconi, quindi farà ritorno al Pirellone per incontrare i consiglieri della Lega e della lista Maroni.

 

Commenti FB
Articolo precedenteControlli anti spaccio in stazione Centrale
Articolo successivoM5S, Violi, “Lombardia facile” per le imprese che danno lavoro
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.