Mattia Del Zotto, in carcere con l’accusa di aver avvelenato col tallio i suoi parenti, uccidendo i nonni materni e la zia e intossicando altre cinque persone, ha confessato. “Sono stato io a mettere il tallio” ha detto ieri durante l’interrogatorio di garanzia in carcere a Monza, davanti al gip Federica Cetonze. Il giovane, 27 anni, di Nova Milanese, arrestato mercoledì sera con l’accusa di triplice omicidio e di tentato omicidio,  ha ammesso di aver contaminato gli alimenti che sapeva essere abitualmente consumati dai parenti. Ha risposto per circa due ore alle domande del gip.
Alla presenza del suo avvocato Silvia Letterio, Del Zotto ha ribadito di aver agito “per punire gli impuri”. Il legae ha chiesto una perizia psichiatrica.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.