La Guardia di Finanza di Gaggiolo (Va) ha scoperto una piantagione di marijuana perfettamente attrezzata in una falegnameria di Arcisate (Va). Il titolare è stato arrestato insieme al figlio della sua compagna. I finanzieri hanno trovato ben 170 piante sparse tra la falegnameria e l’abitazione dell’imprenditore. 90 erano in una serra modernissima, equipaggiata con potenti lampade e un grosso impianto di areazione controllati con dei sensori. Altre 50 piante erano nei locali attigui all’abitazione del titolare mentre le ultime 30 erano sparse in varie stanze.

Inoltre sono stati trovati 2,7 kg di marijuana già imbustata e 1,3 kg nell’appartamento del ragazzo oltre a 6000 euro in contanti nascosti in vasi di terracotta e custodie per cd. La scoperta della folta coltivazione quando alcune pattuglie si sono accorte di un via vai sospetto nella zona della falegnameria. I finanzieri hanno fermato una persona che usciva dal laboratorio che proprio in quel momento ha ricevuto un messaggino dal titolare per avvertirlo della presenza dei militari: l’uomo aveva visto un’altra pattuglia intorno alla casa e non si era accorto che il giovane che stava allertando era appena stato fermato. Un cane della Finanza, Denim, si è poi subito diretto verso il laboratorio e sono scattate le perquisizioni. I due arrestati sono stati portati in carcere a Varese.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.