Seregno, rapina con 12 ostaggi. Presi tre pregiudicati

854

I carabinieri di Seregno (MB) hanno arrestato tre rapinatori italiani, sessantenni e pluripregiudicati, per una violenta rapina messa a segno lunedì mattina alle 8. I tre, usciti dal carcere da alcuni mesi, hanno atteso l’arrivo degli impiegati della sede amministrativa di una società e poi li hanno minacciati, armati di pistole e taser, costringendoli a entrare in ufficio. Qui li hanno immobilizzati in uffici diversi, legandoli con delle fascette di plastica da elettricista. Lo stesso hanno fatto con alcuni clienti, a loro volta rapinati.

I rapinatori sono rimasti in ufficio per circa tre ore e mezza e poi se ne sono andati senza slegare i 12 ostaggi. L’allarme è stato dato da uno degli impiegati che è riuscito a sfondare un muro di cartongesso. I carabinieri li hanno bloccati lo stesso lunedì a casa di uno dei tre, a Lissone. I militari di Seregno e Desio li hanno trovati dopo che si erano appena spartiti il bottino: 40 mila euro.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.