Inaugura  mercoledì 18 ottobre, alle ore 18.00 il sottopasso di Crescenzago di fronte al civico 152 di via Palmanova, dopo la riqualificazione voluta dal Comune e dal Municipio 3. Il tunnel, molto utilizzato anche dai bambini che frequentano la vicina scuola, si presentava da tempo in uno stato di degrado. Il Comune è intervenuto sulla riqualificazione della struttura, la messa in sicurezza degli impianti, la predisposizione alla chiusura notturna del passaggio e il potenziamento dell’illuminazione. Contemporaneamente, il Municipio 3 ha coinvolto associazioni e cittadini per la decorazione e la cura dell’interno del sottopasso.

Prima dell’estate il Municipio 3 aveva pubblicato un bando rivolto ad associazioni ed enti con l’obiettivo di individuare soggetti in grado di decorarlo e di attrarre i residenti del quartiere in un processo di coesione sociale. Ha vinto il bando l’Associazione Piano Terra che ha progettato l’intervento e lo ha realizzato grazie alla partecipazione di numerosi soggetti fra i quali gli studenti del Liceo Artistico Caravaggio e i bambini dei quartieri Crescenzago e Rizzoli.

Sempre in Municipio 3 sono recenti altre due riqualificazioni: in viale Rimembranze di Lambrate e il giardino condiviso di via San Faustino, dove la collaborazione tra istituzioni e cittadini è centrale nel processo di rigenerazione urbana.

Commenti FB
Articolo precedenteBryan Adams, l’inedito “Plaese Stay” anticipa la raccolta “Ultimate”
Articolo successivoSicurezza, sospesa la licenza ad un bar di via Lorenteggio
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.