Dopo gli improvvisi problemi di salute – nonché logistici – che hanno costretto la formazione ad un break forzato, PHIL RUDD è finalmente pronto a recuperare le date del tour europeo originariamente rimandate.

Good Music è quindi orgogliosa di poter annunciare i nuovi concerti italiani di uno dei più grandi e influenti batteristi hard rock che la storia abbia mai conosciuto.

AC/DC nel 1996: Malcolm Young, Brian Johnson, Angus Young, Phil Rudd, Cliff Williams

Phillip Hugh Norman Witschke Rudzevecius, in arte Phil Rudd, nasce a Melbourne nel 1954 da una famiglia di origine lituana e nel 1975 entra a far parte degli AC/DC. Nel 1983 alla fine della sessione di registrazione dell’album “Flick of the Switch”, a causa di pesanti incomprensioni con il chitarrista Malcolm Young (sfociate in una pesante scazzottata risolutiva) Phil lascia il gruppo e si trasferisce in Nuova Zelanda, dove, appese le bacchette al chiodo, si guadagna da vivere come pilota di elicotteri. Ha anche aperto un ristorante & hotel a Tauranga, il Phil’s Place. Nel 1991, in occasione di una tappa neozelandese del “Razors Edge Tour” degli AC/DC, Rudd si incontra con i vecchi compagni e nel 1994 rientra nuovamente nel gruppo, giusto in tempo per incidere l’album Ballbreaker”, pubblicato nel Settembre del 1995. Dal Febbraio 2015 Rudd è stato sostituito da Chris Slade, ovvero proprio il batterista che venne licenziato negli anni ’90 al suo rientro e che ha suonato al suo posto durante il mondiale Rock Or Bust Tour. Dopo i tamburi, la sua più grande passione sono le automobili che colleziona a decine sin dal 1979, tra Ferrari, Lamborghini, Aston Martin, Mercedes e Bentley, tutte parcheggiate in un hangar di sua proprietà, dove detiene anche i suoi elicotteri.

Se oggi riconosciamo in un nanosecondo una canzone del gruppo australiano dei fratelli Young è anche grazie all’inconfondibile 4/4 che Rudd ha impresso alla loro musica, un rock che ha fatto la storia e per cui anche lui ha ottenuto l’accesso alla Rock’n’Roll Hall Of Fame nel 2003 e venduto 200 milioni di dischi nel mondo. La batteria “che non perdona” in tutti i grandi capolavori degli AC/DC (the real deal”, per definirlo con le parole di Malcolm) è solo e soltanto la sua, da Let There Be Rock” a “Highway To Helle ancora Back In Black” fino a Rock Or Bust”, tutti album imprescindibili che nel corso di 45 anni di carriera hanno regalato al pubblico alcune tra le canzoni più leggendarie di sempre, classici che in buona parte saranno eseguiti anche nella scaletta del tour di Phil insieme a qualche chicca a sorpresa.

Durante il tour verrà presentato dal vivo – finalmente anche in Italia! – il suo debut album solista Head Job(2014).

Nella vita si sarà anche dimostrato scostante nelle sue scelte e avrà anche avuto qualche “piccolo” guaio con la giustizia, ma come Brian Johnson ha detto di lui: Non potrai mai trovare un uomo più solido di Phil Rudd dietro ad una batteria!”. E il tour italiano è l’occasione giusta per poter ammirare finalmente da vicino una leggenda del rock!

 

Ben tre gli appuntamenti italiani con la PHIL RUDD BAND:

 

Venerdì 11 MAGGIO 2018 @ Zona Roveri, BOLOGNA

Prevendita biglietti su Ticketone

 

Sabato 12 MAGGIO 2018 @ Legend Club, MILANO

Prevendita biglietti su Mailticket

 

Domenica 13 MAGGIO 2018 @ Planet Roma, ROMA

Prevendita biglietti su Ticketone

 

Inizio concerti: ore 21

Prezzo biglietto: 25 euro + dp

 

PHIL RUDD BAND – line up:

Phil Rudd – batteria

Michael Furness – chitarra ritmica

Geoffrey Martin – chitarra solista

John Proctor – basso

Allan Badger – voce

 

Let there be… Rudd!!!

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.