Si infittisce il mistero delle morti per avvelenemanto da tallio. La procura di Monza ha disposto l’autopsia sui corpi di Giovanni Battista e Patrizia Del Zotto, padre e figlia di 94 e 62 anni di Nova Milanese, deceduti a poche ore di distanza l’uno dall’altra ieri in ospedale a Desio (Monza) per avvelenamento da tallio. Le indicazioni del medico legale dovrebbero chiarire se l’avvelenamento sia avvenuto per inalazione o ingestione.

Intanto oggi è stata ricoverata in ospedale a Desio anche la badante di famiglia. Ricoverato poco fa anche il marito della 62enne morta, perche i controlli hanno riscontrato anche in lui un’alta concentrazione da tallio. Sotto controllo altri 3 parenti che per il momento sono risultati negativi ai test

L’abitazione di campagna della famiglia Del Zotto a Varmo (Udine) è stata posta sotto sequestro preventivo oggi dai Carabinieri

I tecnici e i veterinari hanno inoltre prelevato campioni di acqua dal pozzo artesiano dell’abitazione in cui i Del Zotto avevano trascorso le vacanze ad agosto. Sono stati ispezionati anche la soffitta e il fienile esterno. L’abitazione è stata trovata in buone condizioni e nella norma sarebbe risultata anche la presenza di piccioni nella legnaia. Sono stati presi anche reperti di polvere, escrementi e sacchetti vuoti di topicida.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.