Oggi  si svolgerà la cerimonia d’ingresso nella Diocesi di Milano del nuovo Arcivescovo,monsignor Mario Delpini. La giornata sarà scandita da alcuni significativi riti. Alle  16  l’Arcivescovo giungerà nella Basilica di Sant’Eustorgio, ripetendo il gesto dei suoi predecessori che da secoli scelgono di entrare in città da questo luogo legato all’annuncio del Vangelo ai primi cristiani.    Con il sindaco, e il vicario episcopale, mons. Delpini raggiungerà la Basilica attraversando la folla di  ragazzi degli oratori venuti a salutarlo. Secondo consuetudine, al termine della Celebrazione, mons. Delpini riceverà in dono una cappella contenente la terra raccolta nella necropoli paleocristiana che si trova sotto la Basilica e lascerà in dono il proprio rocchetto: la veste liturgica in lino bianco indossata per la cerimonia. Congedatosi, quindi, da S. Eustorgio, mons. Delpini raggiungerà in automobile piazza Duomo alle 16.45 dove sarà accolto dal Prefetto e dalle massime autorità della Regione Lombardia e del Comune di Milano e dal Generale comandante del presidio militare.

L’Arcivescovo attraverserà la piazza tra i fedeli e salirà sul sagrato dove ad attenderlo, davanti alla porta centrale della Cattedrale, ci sarà il suo predecessore l’Arcivescovo emerito, il cardinale Angelo Scola.

Alle 17 avrà inizio la Solenne Eucarestia che sarà concelebrata oltre che da un centinaio di sacerdoti, dai cardinali Angelo Scola, Francesco Coccopalmerio, Gianfranco Ravasi, Renato Corti e da 34 vescovi provenienti dalle diocesi lombarde e italiane. Dopo aver pronunciato l’omelia dal pulpito alto, mons. Delpini benedirà le offerte portate tra gli altri da due suoi nipoti.Finita la Celebrazione in Duomo, salutati i fedeli, in Arcivescovado, nella sala del Tronetto,riceverà i rappresentanti delle altre confessioni cristiane.

 

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.