Un quindicenne è stato arrestato dai carabinieri di Lodi  con l’accusa di lesioni aggravate, violenza sessuale aggravata e rapina aggravata tutte legate dal vincolo della continuazione, reati commessi nei confronti di quattro donne. Il giovane  è stato portato in una comunità.  Le indagini sono partite lo scorso marzo, quando  l’adolescente aveva palpeggiato una ragazzina mentre tornava a casa dopo la scuola. A salvare la ragazza è stata una  vicina di casa. A marzo e maggio sono arrivate altre due denunce di violenza sessuale e lesioni, una nei confronti di una ragazzina di meno di 14 anni. Grazie alle immagini di alcune telecamere i carabinieri sono arrivati ad accusare anche di queste lo stesso quindicenne. Secondo i militari, il ragazzo sarebbe colpevole anche una violenza sessuale e della rapina di un telefono, avvenuta a febbraio ai danni di una donna a Tavazzano.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.