I Carabinieri della Stazione di Garbagnate Milanese hanno arrestato un 39enne italiano, già noto alla Giustizia, poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illecita di armi e munizioni.

Gli uomini dell’Arma sono entrati in azione in un appartamento in via Vittorio Veneto, a Garbagnate Milanese, a seguito della segnalazione di un insolito via vai di persone estranee all’ambito condominiale. I servizi di osservazione discreta sono culminati con il controllo dell’abitazione, alla quale il 39enne ha inutilmente tentato di impedire l’accesso dei militari, dapprima fingendo di non essere presente all’interno, successivamente rifiutandosi di aprire la porta. Ottenuto l’accesso, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione dei locali, trovando circa 50 gr. di marijuana in un mobile della cucina, mentre, occultati in un apposito vano ricavato nella testiera del letto, sono stati scoperti 1,5 kg. di hashish, 33mila euro in contanti, nonché una pistola semiautomatica cal. 7.65 con matricola abrasa, completa di 10 proiettili, custodita assieme a due pistole scacciacani prive del tappo rosso. Negli armadi erano nascosti una macchinetta conta soldi, il materiale per il frazionamento e il confezionamento dello stupefacente e vari appunti manoscritti riconducibili all’attività di spaccio.

L’arrestato è stato portato  a San Vittore, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, la droga verrà avviata alla distruzione e il denaro confluirà sul Fondo Unico Giustizia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.