Adidas Football e AC Milan hanno presentato oggi la nuova maglia away del Club per la stagione 2017/18, reinterpretata in chiave “audace”. La divisa celebra il passato e il presente della squadra  con un nuovo motivo grafico vintage appositamente creato per adattarsi allo stile urbano contemporaneo.

Luca Antonelli

 Il Milan unisce la tradizione a uno spirito creativo. La nuova divisa away mantiene, quindi, il dna estetico del Club ed è arricchita da un design retrò rivisitato in chiave moderna. Per la divisa, adidas Football ha realizzato un motivo grafico, basato sulla continua ripetizione di un logo a “M”, che unisce passato e presente.

 Il pattern si ispira alla “M” in rosso e nero presente nel documento con cui AC Milan comunicò i loghi per le maglie delle stagioni 1982/83 e 1983/84. E’ stato quindi reinterpretato secondo i trend di design oggi in voga per essere inserito successivamente nel motivo grafico.

Riccardo Montolivo
Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedentePensionati in fuga, sempre di più all’estero
Articolo successivoConfcommercio, tributi locali in aumento. Milano meno di Roma
Luca Levati
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.