“La Lombardia e’ un’eccellenza sotto molti punti di vista, compreso quello della capacita’ di dare concretezza a progetti che vengono dal mondo delle imprese. E’ un modello che funziona, soprattutto nei settori strategici: innovazione e ricerca, infrastrutture materiali e immateriali, formazione”. Lo ha detto il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, durante il suo intervento al convegno ‘Il caso Human Technopole, Milano capitale del digitale e delle scienze per la vita?’, che inaugura la 2^ edizione della Class Digital Experience Week, evento ideato e organizzato da Class Editori con il patrocinio di Regione Lombardia e pensato come una settimana dedicata allo sviluppo della conoscenza, da parte di tutti i cittadini, dell’innovazione digitale e delle sue
straordinarie opportunita’ per vivere meglio nella nuova era digitale.


HUMAN TECHNOPOLE E CITTA’ DELLA SALUTE – “Human Technopole – ha osservato il Governatore – va in questa direzione. Il professor Paleari ha un compito straordinariamente importante e noi gli daremo tutto il nostro sostegno. Altro grande investimento strategico – ha sottolineato – e’ la Citta’ della Salute e della ricerca sulle ex aree Falck di Sesto San Giovanni. Parliamo di 450 milioni di euro di investimento, 180 da parte della Regione. Ci sono stati ricorsi e controricorsi, ma posso dare una buona notizia: pochi giorni fa, Infrastrutture Lombarde ha assegnato definitivamente il contratto, quindi anche li’ si puo’ partire”.
SISTEMA WHATSON – Maroni parlando di innovazione digitale, ha evidenziato anche il progetto in campo medico di ‘Watson’, che “cambiera’ la storia della medicina. Noi – ha ricordato – gestiamo un miliardo di dati, compresi quelli medici. Vogliamo metterli a disposizione per migliorare la qualita’ della vita dei
nostri cittadini”.
LA SFIDA DI EMA – Infine il presidente lombardo ha ribadito l’importanza della sfida di EMA. “Il nostro dossier, anche grazie alla disponibilita’ a concedere l’uso di Palazzo Pirelli – ha affermato Maroni – e’ molto competitivo, ma su questa scelta contera’ molto quanto il governo nazionale sapra’ farsi valere. Da parte nostra, abbiamo lavorato con grande collaborazione insieme al Comune e a Palazzo Chigi per arrivare centrare il risultato. Se cio’ avverra’, Milano e la Lombardia diventeranno un centro di riferimento mondiale nell’innovazione, nella ricerca, nel futuro. E per noi e’ motivo di grandissimo orgoglio”

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.