Oggi si chiude il Ramadan in Italia e  si terrà la festa principale di Eid Al Fitr: sono oltre 54 mila le ditte con titolare proveniente da un Paese a maggioranza musulmana direttamente impegnate, +0,6% in un anno. Roma è prima con 4.736 piccole imprese, +4,6% tra 2016 e 2017, seguita da Milano con quasi 4 mila attività, +3,1%, e Caserta con 2.223. Torino è quarta con 1.885, seguita da Napoli (1.577) e Reggio Calabria (1.540). E sono circa 230 mila gli imprenditori, tra varie cariche, provenienti da questi Paesi attivi in Italia nel 2017. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese al primo trimestre 2017 e 2016 relativi alle imprese individuali con titolare straniero e ai titolari di cariche.

I settori più coinvolti dalla festa: sono soprattutto attività di abbigliamento e calzature (37.221 ambulanti specializzati e 1.335 negozi al dettaglio) e ristoranti (5.654), mercatini (2.180) ortofrutta (1.305) e venditori di chincaglieria (1.159). Se si considerano tutti i settori di attività, in totale sono 229.714 quanti provengono dai Paesi coinvolti nella festa e hanno una carica nelle imprese italiane. I più presenti sono i marocchini oltre 73 mila (31,9% del totale), seguiti dai bengalesi, 36.020 (15,7%), ed egiziani, 25.344 (11%). Vengono poi senegalesi (8,6%) e pakistani (7,7%).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.