Questa mattina, presso la Prefettura di Milano, nel corso di un incontro con la stampa, al quale hanno preso parte il Prefetto di Milano, Prefetto Luciana Lamorgese, il Console Generale della Repubblica Popolare Cinese in Italia, il Comandante Provinciale dei Carabinieri e il Vicario del Questore di Milano, sono stati presentati i servizi di pattugliamento congiunto che, dal 6 al 24 giugno 2017, 2 unità della Polizia cinese svolgeranno unitamente a militari dell’Arma dei Carabinieri del Comando Provinciale di Milano, rinnovando la positiva esperienza maturata già lo scorso anno nel capoluogo meneghino e in altre città d’Italia.
L’iniziativa, sulla base di un accordo internazionale fra il Ministero dell’Interno italiano e quello cinese, segue di poco l’attività congiunta svolta da militari dell’Arma dei Carabinieri e agenti della Polizia di Stato a Pechino e Shanghai nello scorso mese di aprile. I poliziotti cinesi assisteranno i Carabinieri nelle attività istituzionali, anche a Milano, ove si registra una considerevole presenza di cittadini di nazionalità cinese, con l’obiettivo di agevolare lo scambio di informazioni di polizia relative alla presenza di connazionali turisti e facilitare i contatti tra i turisti e le autorità di polizia, diplomatiche e consolari.

Durante lo svolgimento del servizio i poliziotti cinesi vestiranno l’uniforme e saranno impiegati in servizio di pattuglia appiedata unitamente a 2 militari della Compagnia Milano Duomo, nei seguenti luoghi di maggior attrazione turistica:

–      P.zza Duomo, Corso Vittorio Emanuele II e via Dante;

–      Quadrilatero della Moda e via Manzoni;

–      Castello Sforzesco;

–      Via della Moscova, Largo la Foppa, Quartiere Brera;

–      Corso Buenos Aires.

Il servizio, svolto con il supporto di pattuglie automontate, che hanno compiti di sicurezza e di trasporto del personale nelle zone individuate, sarà condotto con l’ausilio di assetti impiegati per le varie esigenze, tra cui la Stazione mobile, le unità cinofile e ippomontate, nonché delle specialità dell’Arma, con particolare riferimento a quelle incaricate di verificare il rispetto delle condizioni igienico-sanitarie (NAS) e della normativa sul lavoro (NIL).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.