Basket, Geas Sesto S.Giovanni può sognare l’A1

561
Bravo Geas. Dopo una battaglia durissima nell’andata dello spareggio per la promozione in A1, le rossonere mettono in cassa un +11 in vista del ritorno di sabato 10 giugno a Bologna. Tanti applausi per le rossonere dal pubblico di uno stracolmo PalaNat al termine dell’ultima esibizione casalinga stagionale. Un buon margine, certo non decisivo ma in una partita a così basso punteggio (51-40), e in una temperatura da sauna che rendeva tutto più difficile, è stato un buon affare per le ragazze di Cinzia Zanotti. Ha fatto la differenza la difesa sestese nel secondo tempo: appena 14 punti concessi dopo l’intervallo, con una zona che ha messo i sigilli all’area costringendo Bologna a tirare da fuori con percentuali da dimenticare (3/22 da 3 e il 27% dal campo). In attacco, ognuna delle rossonere ha fatto la sua parte in un tabellino molto bilanciato (6 giocatrici fra i 5 e i 12 punti), ma protagonista è stato soprattutto il reparto ali/lunghe, cioè Schieppati (miglior valutazione con 19, una prova di grande solidità con 3/4 al tiro, 8 rimbalzi, 3 stoppate), Barberis (9 punti, 9 rimbalzi, 2 stoppate, onnipresente sulle palle vaganti) ed Ercoli, che pur con qualche palla persa ed errore da sotto è cresciuta alla distanza, chiudendo con 12 punti e 7 rimbalzi.
Ora tutto in palio in una partita, l’ultima di questa lunghissima stagione: se Bologna riuscirà a ribaltare lo scarto, tanto di cappello, però il Geas stramerita l’A1 dopo un playoff da 7 vittorie su 7 e con scarti sempre in doppia cifra: in annate normali sarebbe già promosso, ma in questa sale solo una squadra su 25 e dunque serve l’ultimo sforzo.
Commenti FB