VAN HALEN: al via la mega reunion con Sammy Hagar e David Lee Roth?

6519

Tutto è (ri)cominciato circa un anno e mezzo fa quando Sammy aveva inviato un tweet a Eddie Van Halen, candidamente, con i suoi auguri di Buon Compleanno, sotterrando per la prima volta dopo anni l’ascia di guerra e facendo il primo passo verso un riavvicinamento che fino ad un minuto prima sembrava del tutto impossibile… Con ancora più somma sorpresa di tutti i fans sbalorditi ma speranzosi, Ed fu il primo ad apprezzare quel gesto replicando con un cordiale ringraziamento…

In una nuovissima intervista con Il San Francisco Chronicle pubblicata nelle ultime ore, a SAMMY HAGAR è stata nuovamente chiesta conferma sulle voci di una sua possibile reunion con i VAN HALEN e questa volta il Red Rocker si è finalmente sbilanciato un po’ di più…

“L’intera faccenda Van Halen è una miccia pronta ad esplodere da un momento all’altroSe il cecchino se ne sta là fuori appostato da qualche parte, beh sulla sua cartuccia migliore c’è senz’altro stampato a fuoco il logo VH! Io sono pronto! Vediamo che succederà… Ad essere sincero non li capisco proprio i fratelli, è da parecchio tempo che le loro scelte mi lasciano perplesso. Voglio dire, hanno due assi nella manica, cosa diavolo aspettano a giocarseli? Sarebbe fantastico poter salire sul palco tutti e cinque insieme… Provate ad immaginare, Sam & Dave e tutta la famiglia, è così che lo farei! David Lee Roth potrebbe cantare le canzoni del suo periodo, io le mie, come abbiamo fatto nel nostro tour insieme in America nel 2002, ma questa volta con tutta la band! Quello sì sarebbe ‘Lo Spettacolo Definitivo’… A queste condizioni, sarei pronto a partire in tour anche domani… ci sarebbe parecchio da divertirsi!”.

Hagar qualche tempo fa aveva rivelato a The Pulse Of Radio che i suoi primi grossi problemi con Eddie si perdevano addirittura nella notte dei tempi delle session di “Balance”, l’album dei VH targato 1995, suo ultimo disco con la band: Eddie è un autentico portento a livello artistico ma a livello logistico e gestionale è disorganizzato, è l’eterno indeciso, ha costantemente bisogno di una guida che prenda le decisioni giuste per lui. Non è mai stato un leader nato per intenderci, perfino suo fratello ha avuto più polso di lui fin dal giorno zero. Quando entrò in scena Diamond Dave, il leader indiscusso era lui, poi abbandonò la nave e fu il mio turno, ad ogni passo era un continuo ‘Cosa vuole fare Sammy?’… e così di colpo, ecco che ‘il nuovo ragazzo’ si è ritrovato a prendere le decisioni per la band! All’epoca di ‘Balance’ ad un certo punto, dopo 10 anni, lo scenario è cambiato drasticamente, Eddie ha iniziato a contrastarmi su tutto in maniera incondizionata, come se qualcun altro avesse iniziato a pilotare le sue mosse senza una buona ragione… e lì tutto si è complicato finché l’incantesimo si è rotto…”.

A proposito della reunion Sammy aggiunge: “Il problema lì dentro oggi è che manca il collante, Mr Michael Anthony! È palese che nella line up attuale non si sopportano più tra loro e che ormai stanno insieme per contratto! Sembra di vedere un artista solista con la sua back-up band, anzi secondo me non si parlano da anni… Sono sicuro che con me e Mike, lo spirito tornerebbe ad essere quello giusto, come all’inizio del US Summer Tour 2004, e come la storia insegna…”.

Su quel primo tour di reunion, circolano bruttissime voci secondo cui Anthony per poterne far parte sia stato costretto dai fratelli a firmare una liberatoria in cui rinunciava ad ogni suo diritto sul nome e sul logo della band, accettando un salario da semplice stipendiato… Di lì a poco, guarda caso, lo hanno fatto fuori, per ingaggiare al basso il figlio di Eddie, Wolfgang…

Intanto Sammy Hagar si prepara all’appuntamento annuale con l’Acoustic-4-A-Cure, un concerto di beneficienza che nel 2017 vedrà la partecipazione di amici illustri quali Dave Grohl, Mick Fleetwood, Pat Benatar, Sarah McLachlan e Bob Weir. Si svolgerà domani, 15 Maggio, al Fillmore e la raccolta fondi andrà interamente devoluta alla ricerca sul cancro, destinata in particolare all’ospedale pediatrico UCSF Benioff Children’s Hospital di San Francisco, la città che ospita da anni il concerto. Normalmente è sempre “di casa” su questo palco anche James Hetfield ma quest’anno si trova impegnato in tour con i Metallica…

Hagar al momento sta anche promuovendo il suo nuovo album “This Is Sammy Hagar Vol. 1 — When the Party Started”, appare nella 2a stagione della serie “Rock ’n’ Roll Road Trip” sull’americana AXS TV, e sta programmando un tour con il suo attuale gruppo, The Circle. Ovviamente continua anche a distribuire la sua Cabo Wabo Tequila in tutto il mondo e a lavorare anche con i Chickenfoot (la band in cui è protagonista insieme a Joe Satriani, Chad Smith e l’eterno compagno Michael Anthony) che hanno pubblicato lo scorso Marzo il “Best + Live” (un disco dal vivo + raccolta successi con inediti).

Per il rocker multitasking per eccellenza, con così tanta carne al fuoco, poteva forse mancare il progretto di grand reunion con gli ex soci Van Halen?

E allora, stay tuned…

 

 

 

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.