Timbrava il cartellino e usciva, indagata direttrice sanitaria pavese

1024

E’ accusata di truffa Luigina Zambianchi, 63 anni, direttore sanitario del Presidio Ospedaliero Oltrepò che gestisce gli ospedali di Voghera e dell’Olterpò pavese. La donna è indagata dalla Procura della Repubblica di Pavia, secondo quanto scrive il quotidiano La Provincia Pavese, perché avrebbe percepito compensi per ore non lavorate. Secondo gli accertamenti della Guardia di Finanza di Pavia Luigina Zambianchi, in diverse occasioni, risultava in ufficio mentre, in realtà, era fuori dall’ospedale per ragioni personali. L’accusa è di truffa aggravata ai danni dello Stato  e violazione delle norme sulle false attestazioni della presenza in servizio. Il difensore della donna, l’avvocato Fabrizio Gnocchi, replica: Proveremo che (Luigina Zambianchi) ha sempre lavorato più ore di quelle previste dal suo contratto. Una volta studiati gli atti, chiederemo di essere sentiti dal pubblico ministero”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.