Home News Milano Food City #PIUSIAMOPIUDONIAMO contro la povertà alimentare

Milano Food City #PIUSIAMOPIUDONIAMO contro la povertà alimentare

Prenderà il via mercoledì 3 maggio, dalle ore 19.30 sino alle 23, presso gli spazi esterni della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in via Pasubio 5 #PIUSIAMOPIUDONIAMO, la festa di inaugurazione di Milano Food City voluta dal Comune di Milano per sensibilizzare i cittadini sul problema della povertà alimentare, incentivare la lotta agli sprechi e promuovere i valori della solidarietà e della beneficenza tra musica e spettacolo.

Saranno i volontari di Banco Alimentare, Caritas Ambrosiana e Pane Quotidiano, in rappresentanza delle altre decine di organizzazioni che in città si fanno carico della raccolta e distribuzione di cibo, a invitare tutti i milanesi a pesarsi a gruppi, a coppie o da soli e ogni pesata corrisponderà alla stessa quantità di cibo donato dalle aziende che aderiscono all’iniziativa. Un gesto simbolico che sottende una riflessione importante: più persone sono coinvolte, più attenzione c’è da parte di tutti verso il cibo, i suoi utilizzi, il suo valore e, più “peso” si dà a tutto questo, più opportunità si possono offrire anche a chi si trova in difficoltà.

La serata prenderà avvio con il Cooking DJ Set che vede sul palco Don Pasta e Lele Sacchi,  per proseguire alle 21 con “Artusi Remix”, spettacolo multimediale di Don Pasta sulla cucina popolare italiana. Don Pasta, dj, economista, appassionato di gastronomia, “uno dei più inventivi attivisti del cibo” usando vinili e pentole contemporaneamente, mixer e minipimer per frullare musica e veloutés, una consolle, un piano da cucina, fornelli e vinili, coltelli e giradischi.

A accompagnare i milanesi lungo la serata Filippo Solibello ed Elasti (Claudia de Lillo) che presentano i protagonisti, introducono i dj oltre a trasformare ogni la pesata in un momento leggero, divertente e allo stesso tempo importante.

L’ingresso alla serata è libero e gratuito.

Commenti FB
Articolo precedenteTorna Milano Food Week
Articolo successivoDj Fabo, chiesta archiviazione per Marco Cappato
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version