Ragazzina frustata perché troppo occidentale, indagati i genitori

646

Sono indagati per maltrattamenti e lesioni in famiglia il padre, la madre e il fratello della ragazza marocchina di 16 anni che il Tribunale dei Minori di Milano ha tolto alla famiglia per affidarla a una comunità. La giovanissima ha denunciato di essere stata maltrattata e addirittura frustata dai genitori e dal fratello per due anni a causa del suo stile di vita occidentale simile a quello delle amiche. Il Comune della provincia di Pavia dove risiede con la famiglia ha deciso di spostarla in una comunità protetta. Una denuncia ritenuta attendibile dai magistrati del Tribunale dei Minori di Milano che ha ratificato il provvedimento. “E’ una storia purtroppo ordinaria, come ne vediamo tante, in cui c’entra il fattore culturale e il conflitto tra una ragazzina nata in Italia e che vuole vivere come le sue amiche e una famiglia ‘tradizionalista’ che impone la sua educazione con una violenza fisica e soprattutto morale” commenta il procuratore dei Tribunali dei Minori, Ciro Cascone. “Il fattore religioso – ha aggiunto – è solo un aspetto di quello culturale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.