Dipendenti Tim in piazza contro il taglio degli stipendi

976
La protesta (Foto Omnimilano)

In piazza contro il taglio degli stipendi. Va in scena in queste ore la protesta dei dipendenti Tim contro un’azienda che “ci chiede tagli di pezzi di salario, ci toglie ferie e permessi e non ha intenzione di sedersi al tavolo con tutti i sindacati, ma solo con alcuni, quelli che mantengono una linea più vicina all’azienda”. È quanto spiega Isabella Marotta della Cgil. La manifestazione da piazza Einaudi arriverà in piazza Affari passando per le vie del centro: da piazza Repubblica a Turati, da San Babila alla sede del Comune in piazza della Scala, da Cordusio dove i lavoratori metteranno in scena un flashmob davanti al negozio della Tim dove è stato girato un celebre spot pubblicitario, a via Negri davanti alla sede legale di Telecom. Quello di oggi è il terzo sciopero dei lavoratori dell’azienda il lotta dal sei ottobre scorso. “I 30mila dipendenti Tim- prosegue Marotta – hanno un contratto di solidarietà da sei anni, mentre l’azienda ha macinato 6,7 miliardi di utili. Per noi è indecente che l’azienda continui a tagliare pezzi salario pur continuando a fare utili. È inaccettabile diventare lavoratori a cottimo o a chiamata”. La manifestazione di Milano avviene in contemporanea con quella di Roma e ha lo scopo di riunire tutti i lavoratori delle regioni del Nord.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.