Novità per il Festival Collisioni che – dopo Placebo, The Offspring e la super star Robbie Williams- ha il piacere di annunciare un nuovo evento previsto per sabato 15 luglio a Barolo. Un grande concerto-evento che vedrà esibirsi insieme tre artisti italiani: DANIELE SILVESTRI – CARMEN CONSOLI – MAX GAZZÈ, in un progetto esclusivo, ideato e prodotto dalla OTRlive insieme a Collisioni, unica produzione italiana in cartellone, studiato appositamente per il Festival Agrirock di Barolo.

Il 15 luglio  DANIELE SILVESTRI, CARMEN CONSOLI, MAX GAZZÈ saliranno insieme sul palco di Barolo per un set comune, per poi esibirsi individualmente con le proprie band. Nel gran finale i tre musicisti suoneranno di nuovo insieme accompagnati dalle rispettive band.  Per favorire il pubblico più giovane il Festival Collisioni ha scelto di mantenere basso il prezzo del biglietto per i 3 concerti, a soli 20 euro più diritti di prevendita. Un costo calmierato per permettere a tutti di partecipare allo straordinario evento.

Sarà una serata irripetibile, che si svolgerà solo al festival Collisioni. Per poter allestire questo grande concerto-evento gli artisti, i musicisti e lo staff OTRlive si trasferiranno in Piemonte per alcuni giorni di grande lavoro e creatività, mettendo a punto le idee e il progetto che già ora è in fase di elaborazione.

I tre protagonisti della serata hanno già lungamente collaborato tra loro: Daniele Silvestri e Max Gazzè – oltre ad aver dato vita insieme all’amico Niccolò Fabi al fortunatissimo progetto Fabi/Silvestri/Gazzè – hanno più volte suonato l’uno nella band e nei dischi in studio dell’altro; lo stesso vale per Consoli e Gazzè – più volte ospiti nei rispettivi dischi e spesso musicisti uno a fianco dell’altro. Non è mai accaduto prima, però, che suonassero tutti e tre insieme, e soprattutto mai prima d’ora i tre artisti avevano sviluppato un vero progetto collaborativo insieme. Il 15 luglio si annuncia quindi come una notte unica di note e sorprese.

Commenti FB
Articolo precedente“All I Got Is You” nuovo singolo per i Deep Purple
Articolo successivoGugnano, tutti con il ristoratore che ha ucciso un ladro
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.