La Lega Nord, insieme a Lega Lombarda e Lega Nord Saronno, è stata condannata a un risarcimento di diecimila euro nei confronti di Asgi e Naga, due associazioni che avevano presentato ricorso contro i manifesti contro l’arrivo dei migranti affissi a Saronno nell’aprile 2016. Secondo quanto scritto dal giudice del Tribunale civile milanese Martina Flamini nell’ordinanza del 22 febbraio 2017, le affissioni, con le loro “espressioni dall’elevato contenuto discriminatorio”, erano idonee “a creare un clima fortemente ostile nei confronti dei richiedenti asilo”. La condanna, come scrive il giudice nel provvedimento, nasce anche dalla “necessità di prevedere un rimedio idoneo a dissuadere gli autori della condotta discriminatoria ad astenersi, in futuro, dal violare ancora le norme a tutela della pari dignità delle persone”. Il deputato della Lega Nord Paolo Grimoldi ha dichiarato in una nota che la sentenza distorce la realtà: “non comprendiamo dove si riscontri il carattere discriminatorio dell’utilizzo del termine clandestini quando due terzi di loro sono appunto dei clandestini. Andremo avanti a definirli tali”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.