Evaso da Rebibbia era in villetta a Luisago (Co)

702

Era in una villetta a Luisago (Como), Mikel Hasanbelli, detto ”Erion”, uno dei tre detenuti
evasi dal carcere romano di Rebibbia lo scorso 27 ottobre. La fuga è finita ieri in tarda serata quando è stato di nuovo arrestato. Hasanbelli deve scontare 3 anni e 4 mesi per associazione per delinquere, traffico di sostanze stupefacenti e sfruttamento della
prostituzione. Le indagini erano iniziate subito dopo l’evasione, la notte del 27 ottobre scorso, insieme ai connazionali Basho Tesi e Pere Ilir, dalla casa circondariale Rebibbia di Roma, durante la quale i tre albanesi, dopo aver segato le sbarre della finestra della loro cella, hanno raggiunto il muro di cinta, calandosi con delle lenzuola annodate.
Al momento dell’arresto, Hasanbelli aveva una carta di identità e una patente di guida romene, risultate false. Nella villetta in provincia di Como c’erano anche alcuni parenti del latitante, tra cui il cugino, trovato in possesso di 1,100 kg di cocaina e 950 euro ritenuti di provenienza illecita. Anche il cugino cercava di spacciarsi per romeno ed era in possesso di carta d’identità e patente false.

 

 

 

 

 

 

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio