Tre “furbetti del cartellino”, dipendenti del Comune di Paderno Dugnano (Mi) sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia del Gip del Tribunale di Monza con l’accusa di truffa aggravata in danno all’amministrazione comunale, peculato e falso nelle attestazioni di presenza in servizio. Uno dei tre, un 55enne (ora ai domiciliari), andava tutti i giorni a controllare gli animali nel suo allevamento durante l’orario di lavoro. Per gli altri due (operai addetti ad un magazzino) è scattato l’obbligo di dimora. Le indagini, coordinate dalla Procura di Monza, sono iniziate dopo segnalazioni interne agli uffici comunali.

Commenti FB
Articolo precedenteSanremissimo allo Spazio Base di Milano
Articolo successivoNuova sede Operativa della Dia a Brescia
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati