Milano candidata come miglior meta turistica europea 2017: si può votarla in questi giorni fino al 9 febbraio, con un semplice click e senza registrazione su europeanbestdestinations.com.

Lo chiedono le istituzioni e associazioni milanesi: insieme all’appello del Comune con l’assessore al Turismo, Roberta Guaineri, intervengono  Mauro Parolini assessore allo Sviluppo economico della Regione Lombardia, Alberto Meomartini, vice presidente della Camera di commercio di Milano, Renato Borghi, Presidente di Explora, Dmo di Regione Lombardia, Maurizio Naro, presidente APAM (Associazione albergatori Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza).

Un anno di turismo per Milano nel 2016:  si posiziona per ricavi alberghieri, secondo i dati elaborati dalla Camera di commercio di Milano attraverso il suo servizio marketing territoriale, su dati RES STR Global, dopo Parigi, Amsterdam, Londra, Barcellona, Monaco  Ma davanti a Francoforte, Vienna, Madrid, Bruxelles.  In Italia è subito dopo le “classiche”:  Venezia, Firenze e Roma, ma davanti a Napoli, Genova, Torino e Bologna. Bene la crescita per gli alberghi di fascia alta: rispetto al 2014, Milano aumenta del 9%, in termini di ricavi alberghieri, posizionandosi per crescita davanti a grandi città come Londra (-3%), Bruxelles (-17%), Mosca (-18%), Parigi (-19%). A livello nazionale Milano è cresciuta negli ultimi due anni più di Roma (5%) ed è subito dietro a Venezia (+10%).

 

 

Commenti FB
Articolo precedenteCover: come non farle.
Articolo successivoSmog, a Lecco la maglia nera
Fin da piccola, volevo fare la giornalista. Sono laureata in lettere moderne e dopo una breve e intensa esperienza a Telenova, sono arrivata a Radio Lombardia, ormai un bel po’ di anni fa. Nel frattempo, sono diventata giornalista professionista. Collaboro con il giornale locale “Il Cittadino di Monza e della Brianza”. Amo leggere e viaggiare per conoscere culture e tradizioni diverse. E mi piace raccontare tutto quello che accade intorno a me. La mia passione è lo yoga… lo pratico anche alle 5 del mattino, prima di arrivare in redazione per la rassegna stampa quotidiana.