Smog a livelli allucinanti, la politica se ne frega

840

Polveri sottili quattro volte oltre i limiti in tutta la Lombardia. I livelli “consentiti” di Pm10 sono stati superati in tutte le province ma la situazione più allarmante riguarda Milano, Monza e Pavia. Picchi elevatissimi però anche a Bergamo e Brescia. Tutta la fascia prealpina soffre a causa dell’alta pressione e della siccità che perdurano da diverso tempo e delle inesistenti politiche antismog di Regione Lombardia, che, di recente, ha varato un “protocollo” al quale possono aderire in modo facoltativo i Comuni facendo scattare divieti dagli effetti impercettibili come lo stop ai soli veicoli più inquinanti (che nell’assenza di controlli circolano lo stesso). Come sempre l’unica speranza arriva dal meteo. La perturbazione che si sta facendo avanti in questi giorni dovrebbe abbassare il livello di inquinanti. A Milano come in altre città lombarde sono scattate (adesso!) le finte misure antismog (compreso l’abbassamento dei riscaldamenti, altra cosa che poi non controlla nessuno).

Commenti FB