Martedi’ 7 febbraio si terra’ presso Regione Lombardia il ‘Tavolo per il monitoraggio delle riserve idriche’; obiettivo: verificare la situazione attuale e
ragionare in vista della primavera e dell’estate assieme a tutti i soggetti interessati alla regolazione e all’utilizzo delle acque e ai fruitori delle risorse idriche, primi fra tutti gli agricoltori. Nonostante le previsioni per i prossimi giorni facciano sperare in un parziale recupero della situazione, abbiamo deciso di ripetere la positiva esperienza dello scorso anno convocando le Province, i rappresentati delle organizzazioni professionali agricole, gli operatori delle
societa’ energetiche, i consorzi di bonifica e i gestori dei bacini idrici”.
Lo dichiarano gli assessori regionali Claudia Terzi  (Ambiente,
Energia e Sviluppo sostenibile), Viviana Beccalossi (Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta’ metropolitana) e Gianni Fava (Agricoltura) che oggi hanno convocato il ‘Tavolo siccita”.

“Sulla base della positiva esperienza del 2016 – dichiarano gli assessori – e’ stato deciso di riunire tutti i soggetti interessati per fare il punto della situazione visto il perdurare di un inverno con scarsita’ di piogge e soprattutto di nevicate, utili a riempire i bacini di montagna e accumulare riserve di acqua che saranno indispensabili in pianura per la nostra agricoltura. Gli operatori attraverso le organizzazioni professionali hanno gia’ manifestato le prime preoccupazioni”.
“Lo scorso anno – concludono – abbiamo condiviso passo per passo l’evolversi della situazione, monitorando i dati dei principali laghi e fiumi lombardi. Fortunatamente, l’ultima parte dell’inverno aveva mitigato la
situazione, scongiurando provvedimenti di emergenza sul rilascio delle acque. Anche per il 2017, quindi, ripeteremo questo metodo di condivisione e coinvolgimento di tutti i soggetti, in modo da non farci trovare impreparati qualunque sia l’evoluzione della situazione metereologica”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.