La Polizia di Stato ha denunciato  un  milanese di 70 anni  e una donna monzesedi 54 anni, responsabili dei reati di minacce e diffamazione in quanto autori di migliaia di missive anonime dal tenore minaccioso/diffamatorio, inviate a partire dal 2014 a notissimi personaggi del mondo politico, istituzionale, imprenditoriale e sportivo. Gli agenti della DIGOS li hanno fermati in flagranza mentre erano intenti ad imbucare lettere presso la casetta postale ubicata in prossimità dell’ufficio postale a Basiglio (MI). La successiva perquisizione presso il loro domicilio di Rozzano, ha portato al rinvenimento di ulteriori 110 lettere uguali a quelle rinvenute in precedenza e alla conferma della tesi investigativa.

Le missive inviate contenevano tutte della carta igienica imbrattata di feci e presentavano tutte le stesse caratteristiche, ossia l’indirizzo scritto sia in carattere corsivo che in stampatello, con inchiostro di colore nero, e francobolli solitamente di paesi esteri (in particolare Azerbaijan, Bhutan, Zaire) riportanti come annullo postale “CMP Milano Borromeo”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.