“Regione Lombardia e’ vicina al dolore che ha colpito la mamma e tutta la famiglia della bambina di cinque anni deceduta agli Spedali Civili di Brescia per
meningite da pneumococco, che ricordo non necessita profilassi per coloro che hanno avuto contatti con il malato”.
Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera in merito alla morte della bimba di cinque anni, all’Ospedale Civile di Brescia per meningite da pneumococco.
“La diagnosi formulata per la bambina – ha spiegato Gallera – e’ di meningoencefalite da pneumococco per la quale Regione Lombardia dal 2012 propone gratuitamente il vaccino anti-pneumococcica. Purtroppo la bambina di cinque anni deceduta a Brescia non e’ risultata vaccinata contro il batterio
pneumococco”.
“Ci siamo immediatamente attivati – ha concluso l’assessore – con una Commissione di valutazione delle procedure per verificare che i medici dei Civili di Brescia abbiano messo in atto tutte le procedure e azioni necessarie al fine di diagnosticare il prima possibile la malattia”.

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio
Articolo precedenteIl nuovo singolo di Tiziano Ferro con Carmen Consoli
Articolo successivoAtm i tagli delle corse notturne, i calcoli di Affari Italiani.
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati