Nuove risorse da destinare all’inclusione dei bambini disabili nelle scuole dell’infanzia paritarie. E’ quanto chiede una mozione presentata dalla Lega Nord  e approvata all’unanimità dal Consiglio regionale: il documento mette in primo piano le problematiche riguardanti la formazione di  personale con adeguate competenze professionali e il cui costo può risultare difficilmente sostenibile da alcuni istituti.  La mozione, approvata all’unanimità, impegna la Giunta a trovare “al più tardi entro l’assestamento di bilancio” le risorse necessarie da destinare direttamente anche alle scuole dell’infanzia paritaria, “riconoscendone l’importante contributo nell’ambito del sistema nazionale di istruzione”.
Gli istituti di questo tipo in Lombardia sono circa 1700 con 150mila bambini iscritti, 1600 dei quali disabili, ubicati in circa 300 Comuni, molti dei quali nelle aree più periferiche e disagiate del territorio regionale.

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio