Delitto Roveri, tutte le piste aperte

527

Si terranno sabato i funerali di Daniela Roveri, la donna uccisa martedì sera nell’androne del suo palazzo nel quartiere Colognola di Bergamo. La funzione sarà celebrata nella chiesa di Ognissanti del cimitero di Bergamo. Intanto proseguono le indagini. Oggi è stata eseguita l’autopsia ma dall’esame non si attendono sorprese. La donna, dirigente in una ditta di San Paolo d’Argon, 48 anni, è stata uccisa con una coltellata alla gola mentre rientrava a casa. Aveva tre borse; quella con i suoi effetti personali, che è sparita, una borsa da lavoro e il borsone della palestra, che non sono stati toccati. Le indagini, secondo quanto si è appreso, abbracciano diverse piste. Dalla rapina al delitto passionale fino a eventuali contrasti professionali. Gli agenti della Mobile di Bergamo, coordinati dal pm Davide Palmieri, hanno ascoltato nelle ultime ore la madre della vittima, i vicini di casa, il personale della palestra che frequentava, colleghi di lavoro, amici e parenti. Inquirenti e investigatori hanno sentito a lungo anche un uomo con il quale la manager aveva una relazione, individuato attraverso i tabulati dei cellulari della vittima. L’uomo risulterebbe estraneo al delitto. Ha risposto alle domande ed è stato rimandato a casa.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.