Abbiamo realizzato una campagna di informazione e sensibilizzazione denominata ‘Vaccini. Informarsi bene non fa male’, perche’ vogliamo diventare ancora di piu’ punto di riferimento per la salute e per la corretta informazione sul tema vaccinazioni. Vogliamo essere garanti per i cittadini lombardi di un’informazione affidabile su questo tema delicato”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, questa mattina, a Palazzo Lombardia, nel corso della conferenza stampa di presentazione della campagna di informazione e sensibilizzazione che prende il via oggi.
“Per convincere gli indecisi – ha spiegato l’assessore – e accompagnarli gradualmente attraverso strumenti di condivisione, verso una nuova opinione abbiamo creato una piattaforma di dialogo con i cittadini soprattutto mirata a un target preciso: genitori e futuri genitori indecisi; genitori e futuri genitori favorevoli alla vaccinazione; Pediatri. Quello che vogliamo offrire e’ un approccio di dialogo e condivisione attraverso strumenti per chiarirsi le idee attraverso pareri autorevoli”. gallera-vaccini-2
“Lo faremo – ha continuato – attraverso il portale che abbiamo realizzato ‘Wikivaccini.com’ che raccoglie i contributi degli esperti che rispondono alle
domande e ai dubbi piu’ frequenti sui vaccini dando informazioni approfondite e autorevoli sul tema. Una community dove si ha accesso a filmati e contenuti sui vaccini super partes, FAQ e linee guida su come valutare l’attendibilita’ delle fonti di informazione. Oltre ai video-risposta degli esperti, in homepage vi e’ anche una sezione di servizio che permette di individuare i punti di contatto, (le ATS), una sezione che permette di mostrare quello che i vaccini hanno evitato alle generazioni attuali e una sezione per informarsi bene che aiuta gli utenti a verificare le fonti delle informazioni”.
“Per rispondere a un bisogno di maggiore informazione – ha sottolineato l’assessore – abbiamo realizzato anche una APP ‘WIKIVACCINI’. Attualmente e’ ancora in sviluppo, entro i prossimi giorni sara’ a disposizione una versione ‘coming soon’ che sara’ scaricabile da Googleplay (app store di android) dove vengono spiegate le funzionalita’ dell’app. Con questa APP si avra’ accesso al calendario vaccinale per il proprio figlio e inserendo la sua data di nascita verranno inseriti nel calendario del proprio smartphone gli appuntamenti vaccinali. Inoltre, si avra’ accesso alle risposte degli esperti alle domande e ai dubbi piu’ frequenti; ad una mappa con il centro vaccinale piu’ vicino grazie alla geolocalizzazione; e a un semplice test per capire divertendosi quanto si conosce in tema di vaccini. Chi scarica l’app ricevera’ in automatico gli aggiornamenti e appena pronta sara’ disponibile automaticamente la versione completa sul loro telefono. Lo stesso verra’ fatto per ios. L’assessore Gallera ha anche annunciato che : “A partire dal 2017 daremo, a chiunque ne faccia richiesta, la possibilita’ di accedere, in copagamento, all’offerta vaccinale per la protezione individuale nei confronti dei ceppi di meningococco(A/B/C/W/Y). Il cittadino paghera’ il prezzo pari a quanto acquistato da Regione Lombardia (con un risparmio di almeno il 30%) sommato al costo della somministrazione”.

Commenti FB
Articolo precedenteFondazione Feltrinelli, protocollo d’intesa con Regione Lombardia
Articolo successivoFreddo, decine i posti letto disponibili
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati