Arresi allo smog, a Milano divieti limitati a poche auto diesel

792

img_0288

L’Arpa conferma che anche ieri è stata superata la soglia limite delle polveri sottili praticamente in tutta la Lombardia. Particolarmente seria la situazione a Milano ma non solo. In tutti i capoluoghi lombardi, con l’eccezione di Varese, le concentrazioni di PM10 misurate dalle stazioni della rete di rilevamento dell’Agenzia hanno superato ieri il limite 50 µg/m3.

Questi i valori di PM10 più alti registrati ieri nei capoluoghi:

BG 75
BS 87
CO 74
CR 70
LC 54
LO 67
MI 92
MZ 91
MN 61
PV 84
SO 62
VA 39

Domenica, nell’inutile tentativo di contenere il livello di inquinanti nell’aria, scatta lo stop degli Euro 3 diesel. Il divieto di circolazione, a Milano, è previsto dalle 9 alle 17. Nemmeno il 7% delle auto circolanti. Altre misure non se ne vedono. In attesa della solita pioggia. Ormai non si può che prendere atto della resa incondizionata delle istituzioni allo smog. Il recente protocollo firmato tra la Regione e i comuni prevede l’adesione volontaria e non obbligatoria dei Comuni a poche e blande limitazioni della circolazione. Niente targhe alterne, niente blocchi totali. Al massimo generici inviti a lasciare l’auto a casa. Se Donald Trump ha nominato all’ambiente un negazionista del surriscaldamento globale da noi il “trumpismo”, per quanto riguarda le politiche ambientali, è realtà da tempo.

Commenti FB