Addio a GREG LAKE, anima del prog anni 70

1451

Questo 2016 nero volge ormai al termine e oggi giunge in redazione un’altra di quelle tristi notizie

Il mondo del Rock è in lutto, ancora una volta…

Purtroppo è morto ieri 7 Dicembre 2016 GREG LAKE, leggendario cantante, bassista, chitarrista e anima degli EMERSON LAKE & PALMER, uno dei gruppi rock britannici più noti di sempre. Ha militato per un breve, ma intenso periodo, anche nei KING CRIMSON. Aveva 69 anni e da tempo era malato di cancro: ha preferito però mantenere fino all’ultimo un assoluto riserbo sul suo stato di salute e scelto di andarsene nella dignità del silenzio, lontano dai riflettori…

E così dopo Keith Emerson, morto suicida lo scorso 10 Marzo, la scena prog perde un altro dei suoi esponenti di spicco.

A diffondere la notizia oggi tramite la pagina ufficiale di Facebook è l’amico e manager Stewart Young con il seguente annuncio, semplice e sincero:

“Ieri, 7 dicembre, ho perso il mio migliore amico dopo una lunga e ostinata battaglia contro un male incurabile. Greg Lake rimarrà eternamente nel mio cuore, là dove è sempre stato. La sua famiglia sarà grata a chi rispetterà la loro privacy in questo momento di grande dolore“.

greglakeGregory Stuart Lake è nato il 10 Novembre 1947 a Poole, in Inghilterra, e il suo temperamento era “very british indeed” come dicono gli inglesi della sua eleganza. Musicista, cantante e compositore di talento e livello superiore, si fa notare da subito anche grazie alle sue abilità di produttore e soprattutto per la sua caratteristica voce, calda e profonda: una delle più note e imitate nella storia della musica rock. Il suo gusto sopraffino non passa inosservato e Greg fa della sua eleganza una virtù

Dopo un paio di singoli psichedelici con gli Shame e i Shy Limbs nel 1967, e dopo avere militato nei Gods con Ken Hensley e Lee Kerslake (di lì a poco fondatori degli Uriah Heepesordisce nel mondo discografico con i KING CRIMSON nel 1969 su “In the Court of the in_the_court_of_the_crimson_king_-_40th_anniversary_box_set_-_front_coverCrimson King”. Lake suona il basso elettrico, canta, compone e perfino produce (sebbene non accreditato in questa veste) contribuendo non poco alla riuscita di quel disco, considerato uno dei capostipiti del movimento prog rock. Cantante dotato di una voce molto apprezzata per estensione e potenza, chitarrista (la sua specialità resta l’acustica) e bassista dotato di stile personale, è anche compositore d’eccellenza e addirittura frontman dal carisma riservato già nella prima incarnazione dei King Crimson. Lake si impegna da giovanissimo in una tournée statunitense con il gruppo di Robert Fripp ma è il suo incontro con Keith Emerson e Carl Palmer a rivelarsi del tutto folgorante per lui, cambiando per sempre i suoi piani, nell’arte e nella vita, e trasformandolo in breve in una delle star più brillanti nel firmamento degli anni 70.

Nel 1970 nasce il progetto ambizioso e avanguardistico degli EMERSON, LAKE & PALMER che per la prima volta combinano riff heavy rock alla musica classica ed esordiscono sul palco epocale del Festival dell’Isola di Wight. Col fantastico trio, grazie alla sua tecnica impeccabile messa al servizio di una creatività costantemente sorprendente, Lake raggiunge l’apice artistico assoluto nell’intreccio magico di arrangiamenti complessimelodie soavi e sfumature sonore maestose.

Emerson Lake & Palmer
Emerson, Lake & Palmer

ELP diventano subito uno dei più popolari e conosciuti supergruppi del rock. Seguono diversi dischi nei quali Lake si destreggia fra vari strumenti, e compone alcune ballate passate alla storia tra i classici del progressive. Collabora con l’ex King Crimson, Pete Sinfield, con il quale condivide affinità spirituali e artistico/culturali. Fonda e gestisce l’etichetta Manticore per la quale produce, tra gli altri, due grandi band italiane: la PREMIATA FORNERIA MARCONI (meglio nota semplicemente come PFM) e il Banco del Mutuo Soccorso (detti comunemente Il Banco). Nel 1975 esce il suo primo singolo da solista I Believe in Father Christmas”, filosofica riflessione sul Natale scritta a quattro mani con Sinfield che diviene un classico del repertorio natalizio e sulle cui note viene girato un suggestivo video nel deserto del Sinai, ennesimo guizzo d’avanguardia a quei tempi. elp-pictures-at-exhibition-rehearsals1Nel 1980, dopo 50 milioni di dischi venduti, gli ELP si sciolgono clamorosamente lasciando un’impronta indelebile nel rock di tutto il mondo. Lake prosegue la carriera come solista pubblicando gli album “Greg Lake” e “Manoeuvres”. In contemporanea partecipa al tour giapponese degli ASIA (l’altro gruppo prog in cui milita l’ex compagno Carl Palmer). Si diletta a scrivere canzoni con Bob Dylan – e anche questo non è proprio da tutti! – e nel 1986 si riunisce a Emerson, stavolta però con Cozy Powell dietro la batteria per il progetto EMERSON, LAKE & POWELL.

Emerson, Lake & Powell
Emerson, Lake & Powell

Dal 1990 si impegna attivamente in varie cause umanitarie e nel 1992 riunisce gli Emerson, Lake & Palmer, che nel giro di 3 anni realizzano altrettanti album. Nel 2001 parte in tournée con Ringo Starr, l’ex Beatle, mentre nel 2003 partecipa con altre star a un concerto benefico presso il club Ronnie Scott’s di Londra, durante il quale vengono raccolte 400.000 sterline a favore della ricerca sul cancro. Nel 2004 collabora anche con gli WHO e nel 2005 rimette in piedi la sua band solista, questa volta però con una serie di giovanissimi talenti da lanciare durante una tournée inglese, dalla quale viene tratto un doppio DVD: “Greg Lake Live In Concert” e “Welcome Backstage”. Nel 2010 l’ultimo tour mondiale con il suo vecchio compagno Keith Emerson che li aveva riportati anche in Italia a Piacenza e Genova. Targato 2013 è il suo testamento artistico sull’ultimo album, il celebrativo “Songs of a Lifetime, dal titolo tragicamente profetico…

Sabato 9 Gennaio 2016 il Conservatorio Nicolini di Piacenza ha scelto di conferire il primo Honorary Degree della storia dei conservatori italiani proprio a Mr Greg Lake

Riposa in pace, indimenticabile Lucky Man…

 

 

 

 

 

 

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.